Mani in pasta… col CLIL

Oggi, 31 ottobre 2023, la classe 4a della Scuola Primaria Maria Ausiliatrice si è cimentata in un’attività divertente, ma, al tempo stesso, impegnativa, preparando l’impasto per la pizza! Nata dall’idea di capire il ‘lavoro’ del lievito studiato a scienze come appartenente ai funghi, i bambini si sono fatti in quattro per realizzare il loro panetto. Si sono sentiti dei veri chef con tanto di grembiulino e cappello da veri cuochi e con tutto il loro l’impegno sono riusciti nel loro intento… stanchi, ma soddisfatti del loro lavoro, aspetteranno con trepidazione che l’impasto cresca e a casa, la sera, saranno stati felici davanti alle loro pizze decorate!

Elisabetta Capanna

Rising to the Occasion: How to Make Dough for Bread and Pizza

Are you ready to embark on a culinary journey that will fill your kitchen with the irresistible aroma of freshly baked bread or pizza? Well, the 4th Grade at Maria Ausiliatrice School are!!! Making dough from scratch might sound like a daunting task, but fear not – we’re here to guide you through the delightful process step by step.

Ingredients:

Yeast: To give your dough that airy, pillowy texture.
Warm Water: To activate the yeast and kickstart the magic.
Olive Oil: For that touch of richness and flavour.
Flour: The main event, providing structure and texture.
Salt: To enhance the dough’s flavour.

Now, let’s get those hands doughy!

First of all, we activated the yeast with warm water. The next part was to add water, salt and mix thoroughly. We then added the flour and used our hands to knead the dough. Finally, we left the dough to rise.

Making your own dough is a truly rewarding experience, and the taste of freshly baked bread or pizza is unbeatable. So next time you’re craving a slice of homemade heaven, remember these simple steps, just like the 4th Grade and enjoy the satisfaction of creating your own dough masterpiece. Bon appétit!

 

All’altezza della situazione: come preparare l’impasto per pane e pizza

Siete pronti per intraprendere un viaggio culinario che riempirà la vostra cucina con l’irresistibile aroma del pane o della pizza appena sfornati? Ebbene, la classe 4a della Scuola Maria Ausiliatrice lo è! Preparare l’impasto da zero potrebbe sembrare un compito arduo, ma non temere: siamo qui per guidarti passo dopo passo attraverso questo delizioso processo.

Ingredienti:

Lievito: per dare al tuo impasto quella consistenza leggera e soffice.
Acqua tiepida: per attivare il lievito e dare il via alla magia.
Olio d’oliva: per quel tocco di ricchezza e sapore.
Farina: l’elemento principale, che fornisce struttura e consistenza.
Sale: Per esaltare il sapore dell’impasto.

Ora, mettiamo le mani in pasta!

Per prima cosa abbiamo attivato il lievito con acqua tiepida. La parte successiva consisteva nell’aggiungere acqua, sale e mescolare accuratamente. Poi abbiamo aggiunto la farina e abbiamo lavorato con le mani. Infine abbiamo lasciato lievitare l’impasto.

Preparare l’impasto in casa è un’esperienza davvero gratificante e il gusto del pane o della pizza appena sfornati è imbattibile. Quindi la prossima volta che desidererai una fetta di paradiso fatto in casa, ricorda questi semplici passaggi, proprio come in quarta primaria, e goditi la soddisfazione di creare il tuo capolavoro con l’impasto. Buon appetito!

Daniela Micheletti

CLIL… da MasterChef

27.10.2023… Master Chef has come to Maria Ausiliatrice!
Today, we prepared a very special, typical Tuscan recipe: Pappa al pomodoro, which is a very tasty version of tomato soup. The main ingredients are tomatoes and bread.
We took it in turns to prepare it. Everyone helped and contributed!
The best part however, was at playtime because instead of our usual snacks, we ate our wonderful creation! Yummy! See you soon for our next Master Chef Class!

 

Master Chef è arrivato alla Scuola Primaria “Maria Ausiliatrice”!
Oggi (27 ottobre 2023) abbiamo preparato (Classe Quinta) una ricetta tipica toscana davvero speciale: la Pappa al pomodoro, che è una versione molto gustosa della zuppa di pomodoro. Gli ingredienti principali sono pomodori e pane.
Abbiamo fatto a turno per prepararlo. Tutti hanno aiutato e contribuito!
La parte più bella però è stata, anziché i nostri soliti snack, mangiare la nostra meravigliosa creazione! Deliziosa! A presto per la nostra prossima Master Chef Class!

Daniela Micheletti

Pop Music

Per dare il benvenuto alla primavera oggi, 29 marzo 2022, dopo due anni, abbiamo proposto alle Scuole Secondarie di 1° grado del nostro Polo Scolastico un progetto didattico intitolato “Pop music”, con la finalità di entusiasmare gli studenti, facendo scoprire ai nostri alunni, tramite la musica, l’impatto che la stessa ha nella nostra società.

Le nostre aule hanno avuto alcuni alunni in più: dei giovani madrelingua che hanno fatto letteralmente risuonare di inglese e musica i nostri Istituti. I madrelingua ospitati, seguendo l’approccio CLIL, hanno suonato e cantato, con materiale video proiettato in classe, temi a sfondo socio-culturale, offrendo spunti ed affrontando tematiche legate all’educazione civica.

Il Pop music è efficace perché veicola strutture e funzioni linguistiche, migliorando le capacità di listening and speaking in una modalità fresca, giovane, attraente per i ragazzi.

“Music has been used to transcend barriers of race, politics, age, and gender to unite people for a common cause” (cit. Educo).

Gloria Lepori

North, East, South and West

Scuola Primaria Maria Ausiliatrice – Classe Quarta

At FMA LIVORNO, we prepare our students for everything!
What happens if you get lost in the woods? Well, no problem after our interesting and fun CLIL GEOGRAPHY lesson!
We went outside into the garden and we learned a delightful English poem designed to help us learn all the directions: North, East, South and West.
We played some games and did some map reading.
Now, who’s ready for a hike?!


Nella nostra Scuola prepariamo i nostri studenti a tutto!
Cosa succederebbe se ti perdessi nel bosco? Bene, nessun problema dopo la nostra interessante e divertente lezione di CLIL in GEOGRAFIA!
Siamo usciti in giardino ed abbiamo imparato una deliziosa poesia inglese progettata per aiutarci ad imparare tutte le direzioni: nord, est, sud e ovest.
Abbiamo fatto alcuni giochi e ci siamo esercitati a leggere una mappa.
Ed ora, chi è pronto per un’escursione?!

Daniela Micheletti

Etruscan jewellery CLIL lesson

It’s a typical Thursday Spring morning. The children are a bit restless after the Easter holidays! We must find a fun way to learn English! That’s what we did today in the 5th grade at Maria Ausiliatrice School.

As the children are currently learning about the ETRUSCANS in their history class, we thought it would be enjoyable to make gold filigree jewellery just like they did, using Etruscan techniques.

First of all, we set about cutting the “gold” wire into equal pieces for each student. Then, the second part was very entertaining…we used our imagination and artistic inspiration and we created real jewellery with Etruscan influences: bracelets, earrings, hair clips, rings and necklaces with pendants. What do you think of our creations?

 

È un tipico giovedì mattina di primavera. I bambini sono un po’ agitati dopo le vacanze di Pasqua! Dobbiamo trovare un modo divertente per imparare l’inglese! È quello che abbiamo fatto oggi in Quinta Primaria alla Scuola Maria Ausiliatrice.

Dato che i bambini stanno imparando a conoscere gli ETRUSCHI durante le lezioni di storia, abbiamo pensato che sarebbe stato divertente realizzare gioielli in filigrana d’oro proprio come facevano loro, usando tecniche etrusche.

Prima di tutto, abbiamo deciso di tagliare il filo “d’oro” in pezzi uguali per ogni studente. Poi, la seconda parte del lavoro è stata molto divertente… abbiamo usato la nostra fantasia e ispirazione artistica e abbiamo creato dei veri gioielli con influenze etrusche: bracciali, orecchini, fermagli per capelli, anelli e collane con pendenti. Cosa ne pensate delle nostre creazioni?

Daniela Micheletti

What a lovely surprise!

While we came to school this morning, we saw a delightful nest in our garden! Only, there were no birds anymore. So, we decided to become Oology scientists and study it! The size was very big and it was quite heavy. We noticed that it was made from many long, brown twigs and there was also grass between the layers. We came to the conclusion that large birds must have lived and built it. After this interesting moment outside in the open, we went back into our classroom and learned how birds build their nests on the Lim. Then, we wrote about it in our CLIL Science exercise books. How lucky we were to see such a wonderful gift from nature today! (Maria Ausiliatrice Primary School – 3rd Class)

 

Arrivati a scuola questa mattina, abbiamo visto un delizioso nido nel nostro giardino! Solo che era vuoto. Quindi, abbiamo deciso di diventare scienziati di Oologia e studiarlo! Il nido era molto grande ed era piuttosto pesante. Abbiamo notato che era composto da molti ramoscelli lunghi e marroni e c’era anche erba tra i vari strati. Siamo giunti alla conclusione che devono averci vissuto e devono averlo costruito dei volatili piuttosto grandi. Dopo questo momento interessante all’aperto, siamo tornati nella nostra classe e abbiamo imparato come gli uccelli costruiscono i loro nidi grazie alla Lim. Poi ne abbiamo parlato nei nostri quaderni di CLIL Science. Che fortuna abbiamo avuto oggi avendo visto un dono così meraviglioso della natura! (3^ Primaria Maria Ausiliatrice)

Daniela Micheletti

A sunny school afternoon

What can you do on a beautiful, sunny school afternoon? Today, with Maria Ausiliatrice Nursery School, we visited the School garden! First of all, we learned about: trees, leaves, plants, bushes, flowers and grass. Then, we went inside the school garden just like real naturalists! We discovered many new and lovely parts of nature. After a while, we went back to school and
we drew all these fantastic parts of nature and we used vibrant colours too! What do you think of our interesting English lesson?

Cosa si può fare in un bel pomeriggio di sole a scuola? Oggi, con la Scuola dell’Infanzia Maria Ausiliatrice, abbiamo visitato il giardino della scuola! Prima di tutto, abbiamo imparato a riconoscere: alberi, foglie, piante, cespugli, fiori ed erba. Poi, siamo entrati nel giardino della scuola proprio come dei veri naturalisti! Abbiamo scoperto molti aspetti della natura nuovi e gradevoli. Dopo un po’, siamo tornati a scuola ed abbiamo disegnato tutti questi fantastici elementi della natura ed abbiamo usato anche colori vivaci! Cosa ne pensate della nostra interessante lezione di inglese?

Daniela Micheletti

Dalla carta… alla carta

How important trees are for our planet! This is what we learned during the CLIL moments with the last year of the children of Santo Spirito Nursery School. Trees are important elements that make the air we breathe healthy … we cannot destroy them; we must be careful.

So, then we tried to understand that, if we avoided wasting paper, we could most certainly save the trees. We then started a search on the LIM how you can produce new paper … from old paper. Why not give it a try?

We went to work and collected some leftover paper made earlier and cut the leftovers into small pieces; we then added the water and let it sit for 2 days. We went out into the garden, took the water with the paper, which by now had become ‘pulp’, and we turned it over onto a mosquito net, distributing it evenly; then we dried the pulp with cloths, pressing in such a way as to make it flat; and, then we left it to dry in the sun.

As if by magic we saw our work transform into a colourful sheet, which we cut out and decorated. We were really satisfied with our work and very happy to have learned new things in English!

 

Quanto sono importanti gli alberi per il nostro pianeta! E’ questo che abbiamo imparato durante i momenti di CLIL con i bambini dell’ultimo anno della Scuola dell’Infanzia Santo Spirito. Gli alberi sono elementi importanti per rendere sana l’aria che respiriamo… non possiamo distruggerli senza fare attenzione.

Ecco che allora abbiamo cercato di capire che, se evitiamo di sprecare la carta, salviamo gli alberi. Abbiamo allora guardato alla LIM come si può ottenere carta nuova… da carta vecchia. Perchè non provarci?

Ci siamo messi all’opera ed abbiamo raccolto della carta avanzata fatto in precedenza ed abbiamo tagliato gli avanzi piccoli pezzetti; abbiamo poi aggiunto l’acqua e lasciato riposare per 2 giorni. Siamo usciti in giardino, abbiamo preso l’acqua con la carta, che ormai era diventata ‘polpa’, e l’abbiamo rovesciata su una zanzariera, distribuendola in modo omogeneo; poi abbiamo asciugato la polpa prima con dei teli, pigiando in modo tale da renderlo piatto, e poi l’abbiamo lasciata asciugare al sole.

Come per magia, abbiamo visto il nostro lavoro trasformarsi in un bellissimo foglio colorato, che abbiamo ritagliato e decorata. Siamo stati soddisfatti del nostro lavoro e molto contenti di aver imparato cose nuove in inglese!

Chiara Tamburi

Giocando si impara

E se è vero, come recitava una vecchia pubblicità di giochi per bambini, che giocando si impara, questa settimana, per la serie “learning by doing”, i ragazzi delle classi prime della Scuola Secondaria di primo grado Santo Spirito hanno provato a costruire la loro bilancia a bracci uguali. Dopo aver studiato e compreso a cosa serve la bilancia a bracci uguali, i bimbi, seguendo il modello proposto dai docenti, hanno iniziato a lavorare, in modo individuale, alla loro bilancia.

La cosa che più salta all’occhio alla fine del lavoro è una: la varietà... vedere le loro creazioni, che poco a poco si sono discostate dal modello proposto, e hanno permesso loro di esprimersi in modo creativo. Questo ha permesso a noi docenti di conoscerli un po’ di più.

Il lavoro è stato svolto durante l’ora di scienze e CLIL in compresenza con l’insegnante madrelingua. Clil activity: after working on measurements in both tecnica and science the students created their balance scale following instructions give (in English).

Antonella Giandalia